Food styling di Roberta Deiana: il talento di rendere straordinaria la cucina

Ecco Food Styling. Trucchi e segreti per creare piatti straordinari ogni giorno, da poco uscito per Gribaudo, di Roberta Deiana con fotografie di Claudia Castaldi. L’introduzione porta la firma di Bob Noto.

All’inizio non ho capito nulla.
Ho visto il titolo e ho pensato: stupendo, finalmente un libro che spiega cosa sia il Food Stylism in Italia, proprio come quelli americani!

Ho addirittura espresso il mio entusiasmo a Roberta, e quando lei ha timidamente provato a spiegarmi che “no, l’argomento del libro non è proprio quello” ho capito che c’era qualcosa da rivedere nel mio giudizio.
Sono lenta a volte, capite. Ci sono giorni grigi in cui penso che certe storie debbano avere determinati finali. In cui 2+2 fa solo 4. In cui a un titolo corrisponde a un contenuto.
Bisogna essere persone davvero stupide per non pensare che un libro del genere possa essere altro. Ma il rimedio c’è e la cura è immediata: basta aprire il libro e rendersi conto di aver sottovalutato un fattore importantissimo nel crearsi un parere. Avevo dimenticato il talento, che non definisco genio solo per non apparire esagitata.

Il talento di trasformare il cibo in esperienza di bellezza, il talento di raccontare questo percorso con brio, il talento di accostare forme e colori e rendere la tavola un dispositivo di accesso a un mondo di effetti speciali.

Roberta Deiana vede l’eleganza vintage nel kiwi, capite, e sa come mostrarla a voi (no, l’ipnosi non c’entra): bisogna lasciarsi la noia alle spalle, e la cattiva abitudine di vedere il cibo come un vecchio campanello che apre solo una porta.

Ecco quindi che si svela un libro di ricette con uno styling sorprendente, mostrato in maniera efficace e perfetta dalle fotografie di Claudia Castaldi: vivacizzare e trasformare un piatto si può, in pochi gesti che vanno dall’infilzare ribes e mirtilli negli stecchetti per creare una macedonia tridimensionale  al creare dei bordi a forma di foglia per una crostata autunnale.

Le ricette sono alla portata di tutti, ma non aspettatevi la pasta al pomodoro (anche se sono sicura che avrebbe reso vivace anche quella, magari con una spruzzatina d’oro).

Food Styling non cambia solo i nostri piatti, ma l’approccio stesso alla cucina: ogni piatto può diventare un progetto in cui far giocare piacevolezza e fantasia.
La tavola ne trae benefici, l’umore pure.

*Qui Roberta Deiana vi spiega cosa è il libro e cosa non è.

 

Iscriviti alla mia newsletter

Vuoi ricevere anche gli articoli del blog?

C'è Un commento

  1. […] avevo già parlato del libro in questo post. Ora ho l’occasione di vedere o’ miracolo svolgersi sotto i miei occhi. Come foglia […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
Tutti i campi sono obbligatori.