2012: foodie senza tregua

Il 2012 è stato un anno faticoso, strabiliante, movimentato, intenso, ipermangereccio. Abbiamo scritto ogni giorno, organizzato eventi, viaggiato, guidato per migliaia di chilometri, mangiato benissimo e poche volte malissimo, cambiato indirizzo, residenza, lavoro, taglia dei pantaloni. È stato l’anno de I Cento di Milano, del Cucchiaio, di Ricette Per Bene, della Foodie Geek Dinner, del Salone del Gusto, di Torino, di Honest Cooking.

Come negli ultimi anni, abbiamo iniziato il 2012 dicendoci “Quest’anno non facciamo nulla e ci riposiamo un po’”: non ce l’abbiamo fatta, e ci siamo riempiti la vita di impegni e scadenze più di prima. Ci chiediamo se avremo mai una vita tranquilla e forse a questo punto è ora di capire che no, non è possibile: se hai un lavoro e una passione e le due cose in alcuni casi coincidono, non c’è sonno o stanchezza che tenga. Continueremo sempre ad avere nuove idee e coltivare nuovi progetti, e forse ci piace così: essere foodie senza tregua.

Più andiamo avanti, più le nostre attività sfuggono alle classificazioni tradizionali: siamo un blog senza ricette, scriviamo per le guide, creiamo eventi, collaboriamo con testate web. Possiamo ancora definirci foodblogger? Secondo noi sì, perché crediamo che il foodblog sia una forma efficace di foodwriting, perché crediamo nella rete dei foodblogger e perché il foodblogging si evolverà, lo sta già facendo, e sta a noi che lo facciamo bene, con testa e con divertimento preservare l’accezione positiva del termine.

Per quanto ci sembra incredibile, per noi maniaci del perfezionismo, ogni tanto perdiamo pezzi: ci capita di non rispondere ad alcune mail, o di dimenticarci di ricambiare dei favori. Siamo talmente pieni di cose da fare che non riusciamo a incastrare tutto: per molti è normale, ma noi siamo quelli che sono, o provano a esserlo, attenti a tutto, a ogni dettaglio. Buon proposito del 2013: staccare ogni tanto, e bere più caffè con gli amici.

Nel 2011 ci eravamo lasciati con Le sentenze culinarie che non vogliamo più sentire.

  • A gennaio del 2012 sono diventata intollerante.
  • A febbraio abbiamo lanciato l’iniziativa dei Racconti Gastronomici. Non è decollata ma è lì, quando volete.
  • A marzo ho lasciato Milano, e ho raggiunto Fabrizio a Torino dove ci siamo trasferiti in una nuova casa, e io ho iniziato un nuovo lavoro.
  • Sempre a marzo sono stata relatrice alla Tavola Rotonda di CioccolaTò come Social Media Strategist;
  • Ad aprile ho chiuso LookAtMi, il mio fototumblr su Milano, in attesa di trovare tempo e idee per un nuovo portfolio.
  • A maggio abbiamo pubblicatol’ebook di Ricette per Bene, il libro per Genova che abbiamo ideato e coordinato insieme a uno splendido gruppo di lavoro.
  • A giugno esce Fornelli in Rete, di Francesca Martinengo: racconta i foodblogger italiani e ci siamo anche noi.
  • A  giugno abbiamo ideato e coordinato il Foodblog Flash Mob per la Cena in Bianco di Torino.
  • In estate abbiamo staccato per due settimane e siamo volati in Sardegna.
  • Ad agosto ho iniziato a scrivere per Honest Cooking.
  • A settembre abbiamo fatto da web partner per l’evento lancio del libro Stuzzicati dal Design.
  • Sempre a settembre, è uscita la Guida ai Ristoranti di Identità Golose a cui abbiamo collaborato per il secondo anno di seguito.
  • A ottobre abbiamo cominciato a raccontarvi le #CoseBelle di Torino.
  • Ottobre è stato un mese ricco: abbiamo cominciato a collaborare col Cucchiaio;  ho vissuto poi il Salone del Gusto da insider, lavorando per un cliente della mia Agenzia con mille soddisfazioni.
  • A novembre è uscita la guida de I Cento di Milano, a cui Fabrizio ha collaborato.
  • Il 23 novembre 2012 si è svolta la prima Foodie Geek Dinner, organizzata da me e Francesca.
  • A dicembre siamo tornati da Enrico Crippa a festeggiare le sue meritatissime 3 stelle Michelin.

Oggi partiamo, andiamo a Salerno a casetta mia, e sì, abbiamo già prenotato due pizzerie. Shame on us, happy new year & cheers!

Iscriviti alla mia newsletter

Vuoi ricevere anche gli articoli del blog?

Ci sono 3 commenti

  1. bravi! un anno super ricco.. mi ci ficco! ;)
    buon viaggio, riposatevi che il prossimo anno sarà ancora peggio! tanto già lo sapete no? un grande abbraccio a tutti e due!

    1. Vorrei dire che ci siamo riposati…. ma non è vero. Questo però non ci impedirà di lanciarci verso nuove e splendide avventure :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
Tutti i campi sono obbligatori.