Di consulenze per foodblogger, corsi e altre novità

In questo periodo sto cambiando diversi aspetti del mio lavoro (non solo guide e ristoranti), che vi racconterò con calma col nuovo blog: sì, dopo diversi anni questo blog cambierà aspetto, contenuti, categorie. Spero di mostrarvi tutto il prima possibile, e di spiegarvi anche il perché di certe scelte.
Ma torniamo al lavoro.

Da due settimane ho attivato nuove modalità di consulenza: corsi in aula, corsi on demand, consulenze via Skype per freelance / agenzie e anche per foodblogger. Vorrei parlarvene un po’ di più, a partire da quest’ultimo, in uno spazio diverso da quello di un post su Facebook, in una casa che sento mia, qui sul blog.

Vi dico subito cosa non è

Non è un corso per diventare foodblogger. Non vi dirò nulla di quello che non so, e le cose che non so sono parecchie: ignoro il web design, la SEO, e i pacchetti tutti uguali per diventare blogger famosi. So altre cose, e sono quelle che vi racconterò: so cosa vuol dire avere contenuti strutturati e ben scritti, avere una presenza online coerente e ragionata, so chi contattare se volete scrivere per dei siti, so come ci si presenta alle aziende e alle digital pr come me. I miei consigli, quindi, hanno l’obiettivo di valorizzarsi per quel che si è, con il proprio percorso, i propri limiti, ma anche con tutte le vostre sacrosante ambizioni di fare meglio e di capire come muoversi a seconda dei vostri obiettivi.

Come funziona?

L’ho scritto lì, ma lo spiego anche qui: il primo passo è compilare il modulo di contatto, e fissare un appuntamento. Prima della sessione via Skype vi chiedo di scrivermi una mail in cui mi raccontate chi siete, di cosa avete bisogno, e mi inviate i vostri link. A quel punto io leggo, evidenzio e rileggo: scrivo quindi i punti che affronteremo durante la call. Durante la sessione approfondiamo le vostre necessità, attraverso domande e consigli.

Cosa vi rimane?

Oltre a una serie di consigli, di chiacchiere, di strumenti di buon senso, alla fine della call vi invio una scheda, che contiene un recap di quello che ci siamo detti, e degli eventuali link di approfondimento.
Ho già tenuto una call, ed ero ansiosa: riuscirò a esserle utile? Ma soprattutto: riuscirò a capire di cosa ha realmente bisogno? Spero di esserci riuscita, come spero di poter aiutare diversi foodblogger che hanno voglia di chiarire se quello che fanno ha un senso, se è fatto bene, come può essere migliorato.

Poi ci sono le consulenze per freelance e agenzie

Insieme a questo, ho attivato delle consulenze di Digital Pr via Skype pensate per freelance e agenzie, mirate a risolvere diversi aspetti del loro lavoro: ho scritto bene la mail da indirizzare ai blogger? Sto contattando i blogger giusti? Se organizzo un contest con in premio un caciocavallo, qualcuno parteciperà? (La risposta è: sì, ma forse non ti serve). [Qui è dove vi sprono a rispondere a tutte le mail improbabili che ricevete con il link a questo servizio]

Infine, i corsi di Digital Pr: on demand e in aula

Poi ci sono i corsi di Digital Pr: pensati per le aziende food, direttamente da loro e on demand, e in aula.
Se riuscirò a riempire le aule (e lo spero anche solo per i catering che ho assoldato, ma presto un post a parte), sarò l’11 aprile a Bologna, il 18 aprile a Milano e il 9 maggio a Roma. Sono i primi corsi che organizzo in autonomia senza il mio fidato editore Zandegù, con cui in autunno bisseremo il corso fatto un mese fa qui a Torino (e che è andato benissimo, noi felici).

Insomma, provo a cambiare, a sperimentare nuove strade: i motivi sono diversi, e non sono ancora del tutto cristallini. La mia pancia mi dice che ho le competenze per aiutare altre persone, la mia testa che c’è un gran bisogno di pacchetti flessibili e di formazione. Messe insieme, il suggerimento è sempre lo stesso: provaci, fai del tuo meglio, sii utile, segui la tua strada, e cambia. E fallo prima degli altri.

Iscriviti alla mia newsletter

Vuoi ricevere anche gli articoli del blog?

C'è Un commento

  1. Complimenti maricler, cambiare è il sale della vita :-)

    Parlando di Foodblogger.. collaborando con loro ho notato anch’io la necessità di alcune dritte! Sicuramente saprai dispensare consigli utili ;-)
    Buon inizio settimana
    Elena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
Tutti i campi sono obbligatori.